Il tempo non ha pietà di noi.
Scorre e non guarda mai indietro.
E all’ improvviso qualche dolce ricordo torna.
Esso affiora per ferirmi e ricordarmi ciò che ho perso..
Troppi segnali, troppi gesti.
Tutto perde sapore, odore e colore.
Ricordi, stupidi ricordi.
Quella dolce brezza d’ estate.
Il profumo della pelle.
Quel cielo stellato.
Ora solo un grigio presente.
Non ascolto più, non rido più.
Nessuna emozione sembra essere vera.
Non c’è obbiettivo, ne ragione.
Ne amore, che mi dia un senso.
Creò falsi scopi.
False emozioni.
E mi ritrovo qui con me stesso a discutere ogni notte.
Fino al mattino in cerca di pace.
Strano è perdersi.
Perderti.
Non trovare casa da nessuna parte.
Strano essere senza più la proprio bussola.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...