Cassandra.

Giace all’interno dei cuori Troiani la gioia;
giace all’interno del cuore di quella donna, laggiù, l’odio e la paura.
E’ la consapevolezza della fine
che ormai non la spaventa neanche più,
ad albergare nei suoi occhi freddi,
che ormai non pretendono neanche d’esser creduti,
né d’esser desiderati; chi potrebbe mai volerla?
Chi mai desiderarla?

Rimane in piedi, quella donna, laggiù, a guardar la gioia;
rimane in piedi a divorar l’impotenza e la paura.
Il cavallo dei Greci risale la collina,
mille braccia Troiane lo spingono;
e gli occhi di lei son lucenti di lacrime,
mille visioni di morte li pungono:
il sangue del suo popolo, che per lei fu, che per noi è,
già da tempo ha inzuppato i suoi capelli.

E dentro è già morta, quella donna, laggiù, al solo ammirar l’altrui gioia;
E dentro è già morta, l’han già uccisa la guerra e la paura.
Occhi inespressivi, lineamenti morbidi, fluenti capelli castani
già si tingono di rosso in terra straniera.
Rabbia, rancore, innocenza e l’ingenua purezza di un tempo
già si tingono di rosso in terra straniera.
Il maledetto dono d’Apollo, conoscenza e impotenza,
già la tinge di rosso in terra straniera.

Annunci

2 risposte a “Cassandra.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...