Stelle

Vi ricordate di me? Ricordate, o sognatori insonni, chi sono? No? Eppure abbiamo raccolto insieme i frutti del mare del sogno, nel mondo delle idee! Io non sono un uomo, io sono un concetto che ha preso forma nel mondo reale: imprigionato e regredito ad umile essere vivente. Io rappresento l’ostinazione di tutti coloro che credono nei propri sogni, più di quanto credano in se stessi. Io sono un ossimoro vivente, sono colui che agisce nell’ombra, analizzando le situazioni e manipolando le emozioni. Io sono presente in tutti voi, che sognate, che soffrite, che non avete pace, che siete degli ossimori; io sono il Marionettista Senza Fili. Proprio a voi sono dirette le mie parole:

“Quando pensate, guardate le stelle, così potremmo dire di aver visto la stessa cosa. Un’immensa distesa di prismi impossibili, di ogni colore dello spettro solare e anche di quelli che non si possono vedere; noi l’attaverseremo insieme di notte, mentre la neve cade, poichè ricordate, non si torna indietro neanche per prendere la rincorsa. Progrediremo lenti e inesorabili come l’erosione del vento sulla montagna”.

Marionettistasenzafili

Annunci

2 risposte a “Stelle

  1. Mi è piaciuta molto l’impostazione di questo pensiero, soprattutto il ritmo delle frasi, che rimbombavano quasi fossero dette ad alta voce su un palcoscenico, molto teatrale direi.

  2. La teatralità è un arma molto potente. Questo pensiero era molto che l’avevo in bozza, aspettava solo che gli dessi una revisione e così mi è venuta in mente questo stile.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...