a volte è solo questione di lucidità

Faccio salti nel vuoto
ed aspetto il mio superman.
Faccio salti nel vuoto
e mi illudo di volare.
…ed il mio sangue sull’asfalto…

Il mio sangue sporco che scorre folle nelle arterie,
insieme all’alcool che mi ruba gli occhiali
e mi spinge nella nebbia.

E la cenere sui miei vestiti
e tu come un leone sul mio corpo
ad affondare i denti nella mia carne,
nei brandelli risparmiati dalla mia follia.

Le cicatrici e i lividi
che scivolano sotto la pelle
fino a quella discarica che chiamiamo anima.

E inseguo ancora i bagliori dei lampioni
e le sue mani strette sul volante
e il suo profilo, nuovo e distante,
eccitante e mortale,
come la lancetta del contachilometri.

E minacciosi murales su finestrini appannati
si fanno gioco della mia mente scoperta,
la mia ragione nuda e vacillante
davanti a lui che mi crede di plastica…
ed il mio corpo nudo e vacillante
davanti a te che mi sai di carne…

Ed è solo una macchia rossa destinata a sparire

Annunci

Una risposta a “a volte è solo questione di lucidità

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...